Windows 10: come stabilire la directory di archiviazione

In Windows 10 è un sistema operativo che può girare sia su compuiter sia su tablet da qui sono emerse delle interessanti varatteristiche.

Windows 10 è un sistema operativo molto interessante perché riesce ad ereditare alcune caratteristiche proprie dei dispositivi mobili come la possibilità di installare le applicazioni direttamente dal app store di microsoft. Quando si installano le applicazioni oppure si scaricano i files, questo sistema operativo dà la possibilità di decidere dove installare i vari file su determinate directory scelte dall’utente.

Accedere dal menù delle Impostazioni

impostazione
Come ormai è consueto, molto spesso si passa per il menù delle impostazioni visto che da lì passano tutte le principali funzionalità del sistema operativo. Dal menù delle impostazioni bisognerà cliccare o toccare Sistema per accedere a tutte le funzionalità.

Ora scegliere Archiviazione

archi
Per accedere ai dischi ed alle partizioni del computer è necessario toccare o cliccare sulla voce Archiviazione per poter fa apparire a video tutta la struttura dell’archiviazione nonché le opzioni supplementari.

Esplorare i dischi e le partizioni

hd
Quando si accede a quest’area è possibile visualizzare i dischi e le partizioni per poi entrare e modificare i dati presenti. Come potete vedere il primo disco è presente un’icona di Windows questo significa che al suo interno vi sono le cartelle del sistema operativo, root, quindi è bene, se non si è esperti, non toccare molto questa parte.

Destinazione dei file

dir
Windows 10 dà inoltre la possibilità di scegliere, file per file, dove salvare. In questo modo l’archiviazione diventa molto più comoda e razionale, un elemento quasi trascurabile se si sta usando un computer sia esso da scrivania oppure un notebook ma diventa un punto essenziale se si sta utilizzando un tablet visto che lo spazio è abbastanza limitato. In questo caso salvare la musica, le foto ed i video nella scheda microSD diventa molto importante.